Be a Different Man!

La tirannia dell’effimero piega l’uomo moderno.

(“Be a different man!” – 2018 – Watercolors on paper – Gianluca Pontalto)

be a different man

L’uomo moderno passa la sua vita in attesa. In attesa di qualcosa che deve
venire, di una gratificazione finale, di un traguardo da raggiungere. Una meta che
prima o poi si raggiungerà, il premio finale a tanti anni di sacrifici e sofferenze.
E’ di uso comune dire “non mollare mai”, “tieni duro”, “chi la dura la vince”… ma
in realtà questo risultato non arriva mai. La vita parrebbe, così impostata, essere
solo un’attesa. In realtà siamo vittime di un ritardo cronico della gratificazione,
una procrastinazione infinita per avere un premio che non arriva mai. Così
siamo ridotti. Si nasce, si cresce, si studia, si lavora, si fatica a sposarsi a
prendere casa e a tirare su i figli, perché tanto poi arriverà quel momento della
gratificazione. In realtà, non arriverà mai. Se il traguardo è la pensione, si muore
presto di cancro o altre malattie contemporanee. Una volta si moriva di febbre a
trent’anni, oggi i progressi della scienza medica sono vanificati dalle
stratificazioni dei meccanismi della procrastinazione della gratificazione voluti
dall’era moderna. L’uomo non è fatto per attendere, per lavorare invece che
consumare, per risparmiare invece che spendere, per investire anziché
distribuire. L’uomo è fatto per ricevere gratificazioni, non per attenderle
all’infinito lavorando tutta la vita. L’uomo è un immenso campo di possibilità,
non solo l’esserino prima schiavo dell’era industriale e oggi schiavo del lavoro
alla scrivania col computer e schiavo dei social.

La tirannia dell’effimero piega l’uomo moderno.

(“Be a Different Man” Project – november 2018)

Annunci